Concorso d’Arte “Linee di Paesaggio” Cinema e Teatro

Concorso d’Arte “Linee di Paesaggio”

Terza Giornata Nazionale del Paesaggio

14 marzo 2019

Concorso d’Arte

Linee di Paesaggio

REGOLAMENTO

 

Art. 1.      FINALITÀ.. 2

Art. 2.      TEMA.. 2

Art. 3.      MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE. 2

Art. 4.      SEZIONI 3

1.     Narrativa. 3

2.     Poesia. 3

3.     Sceneggiatura per Cortometraggio o Graphic Novel. 3

4.     Fotografia. 3

Art. 5.      MODALITÀ DI INVIO.. 4

Art. 6.      LAVORI DELLA GIURIA.. 4

Art. 7.      RISULTATI E PREMIAZIONI 5

Art. 8.      PUBBLICAZIONE DEGLI ESITI DEL CONCORSO.. 6

Art. 9.      DIRITTI ED AUTORIZZAZIONI 6

Art. 10.         PUBBLICITÀ.. 6

Art. 11.         INCOMPATIBILITÀ.. 7

Art. 12.         ALTRE NORME. 7

Art. 13.         COPERTURA FINANZIARIA.. 7

Art. 14.         SOGGETTI ISTITUZIONALE COINVOLTI 7

Art. 15.         RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO.. 8

 

Il RUP                                                                                                  IL SOPRINTENDENTE

Ing. Antonella Sanna                                                                                         Maura Picciau

Art. 1.   FINALITÀ

La Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna, in occasione della “Giornata Nazionale del Paesaggio”, fissata per il 14 marzo 2019, promuove la prima edizione del Concorso d’Arte “Linee di Paesaggio”.

La “Giornata Nazionale del Paesaggio”, giunta ormai alla sua terza edizione e fortemente voluta dagli organi superiori del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, ha lo scopo precipuo di promuovere la cultura del paesaggio e diffondere la consapevolezza del suo valore, fondamentale per la definizione di modelli di crescita e sviluppo compatibili con la sua tutela e valorizzazione.

Il concorso persegue gli obiettivi di avvicinare un vasto pubblico al tema del paesaggio, di rafforzare il senso di appartenenza al proprio territorio e di promuovere e valorizzare le produzioni artistiche di qualità come sistemi di espressione dell’animo umano e fonte di nuovi significati per l’interpretazione della realtà e del tempo presente.

Art. 2.   TEMA

Tutte le opere letterarie ed artistiche partecipanti al concorso devono necessariamente, anche solo parzialmente o per via indiretta e metaforica, contenere riferimenti al paesaggio, inteso nell’accezione più vasta ed estesa che deriva dalla “Convenzione Europea del Paesaggio” (Consiglio d’Europa, 19 luglio 2000) che lo definisce come:

una determinata parte di territorio, così come è percepita dalle popolazioni,

il cui carattere deriva dall’azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interrelazioni.”

 

L’obiettivo è esaltarne e raccontarne i legami con la natura umana, il territorio, la storia, la cultura, la società, tanto negli aspetti positivi che nelle inevitabili criticità e anomalie che tali intersezioni producono.

L’inserimento geografico ed ambientale non è rilevante in quanto potranno essere rappresentati, descritti o anche solo citati sia paesaggi locali che scenari a scala europea e globale, contesti naturali o antropizzati, di pregio o degradati, rurali o metropolitani.

Sarà particolarmente apprezzato un taglio che esplori il rapporto tra uomo e territorio, spaziando tra storia umana e paesaggio, che rappresenti il ruolo “dinamico” ed “evolutivo” del paesaggio nella vita dell’uomo attraverso le contaminazioni reciproche.

Art. 3.   MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Le opere candidate devono essere inedite, non aver partecipato a precedenti concorsi e non essere state prodotte e/o pubblicate in precedenza, a stampa o on-line.

La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli autori, senza distinzione di cittadinanza o nazionalità, che abbiano compiuto 16 anni entro la data di scadenza del bando.

Ogni autore potrà partecipare con una sola opera per ciascuna sezione. Per i soggetti minorenni è necessaria l’autorizzazione espressa alla partecipazione, sottoscritta da un genitore o da chi ne abbia la responsabilità.

L’autore deve essere l’esclusivo e legittimo proprietario e detentore di diritti dell’opera intellettuale. Iscrivendosi, l’autore si impegna a non ledere i diritti di proprietà intellettuale altrui o la titolarità dei terzi in base a quanto previsto dalla legge e manleva la struttura organizzativa da qualsivoglia responsabilità in merito ad eventuali inadempienze, oneri finanziari o lesioni di diritti relativi alle opere presentate al concorso.

Art. 4.   SEZIONI

Il premio è un concorso in lingua italiana che si articola in quattro Sezioni:

  1. Narrativa. I partecipanti dovranno sviluppare un racconto sul tema proposto, per un minimo di 5 e un massimo di 7 pagine dattiloscritte in carattere Calibri, corpo 12, interlinea 1,5. Viene lasciata libertà di stile e di tecnica espressiva. Rientrano in questa sezione: racconto, fiaba, dialogo o altra forma di narrazione. Il testo dovrà essere prodotto in formato editabile ODT e in un file PDF.
  2. Poesia. Il testo non dovrà superare i 35 versi con libertà di stile e metrica e senza ulteriori limiti di formato. Il testo dovrà essere prodotto in formato editabile ODT e in un file PDF.
  3. Sceneggiatura per Cortometraggio o Graphic Novel. Potrà essere presentata una sceneggiatura strutturata su un minimo di 15 e un massimo di 20 cartelle dattiloscritte, in carattere Calibri, corpo 12, interlinea 1,5 con pagine e scene numerate. Il testo dovrà essere prodotto in formato editabile ODT e in un file PDF. La sceneggiatura potrà eventualmente essere integrata con lo story board della scena ritenuta più significativa dall’autore. L’eventuale story board dovrà essere inviato in formato JPG con definizione pari a 96 dpi, 1200 pixel il lato lungo, massimo 400 kB per ogni tavola, ed inoltre assemblato in sequenza in un unico file PDF; il concorrente si impegna ad inviare, ove richiesti in una fase successiva, i materiali in formato TIFF per ogni tavola con definizione pari a 300 dpi e lato maggiore pari a 30 cm.
  4. Fotografia. Potranno essere presentate da una a dieci fotografie, caratterizzate da un “filo narrativo” o altra comunanza di significato, in formato digitale; ciascuna delle immagini dovrà essere prodotta singolarmente in formato JPG con definizione pari a 96 dpi, 1200 pixel il lato lungo, massimo 400 kB per ogni tavola; il concorrente si impegna ad inviare, ove richiesti in una fase successiva, i materiali in formato TIFF per ogni fotografia con definizione pari a 300 dpi e lato maggiore pari a 30 cm. L’eventuale presentazione di più di una fotografia dovrà essere anche assemblata in sequenza in un unico file PDF.

Art. 5.   MODALITÀ DI INVIO

Tutte le opere dovranno essere inviate via e-mail entro e non oltre le ore 24.00 del 28 ottobre 2019 [prorogato] alla casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) della Soprintendenza ABAP CA/OR/SU (mbac-sabap-ca@mailcert.beniculturali.it) secondo le seguenti modalità:

-          La e-mail dovrà riportare in oggetto la dicitura: Concorso d’Arte “Linee di Paesaggio”. Sezione 1) Narrativa; 2) Poesia; 3) Sceneggiatura; 4) Fotografia. Nome Cognome dell’autore (N.B.: dovrà essere indicata unicamente la sezione corrispondente alla categoria prescelta);

-          La e-mail dovrà riportare nel testo le generalità complete ed i recapiti del partecipante;

-          L’opera in concorso sarà allegata in formato elettronico PDF (oltre che ODT per i testi e JPG per le immagini), privo di nomi o segni identificativi espliciti che ne possano indicare la paternità, pena l’esclusione dal concorso, e nominando il file con la seguente stringa di testo: “Linee di paesaggio_titolo dell’opera_01, 02, 03 …” in caso di più di un file;

Dovranno essere inoltre allegate:

-           la scansione della domanda di partecipazione, secondo il modello allegato, debitamente datata e firmata dal partecipante ed anche da uno dei genitori o da chi ne fa le veci per i partecipanti che non abbiano compiuto 18 anni;

-          La scansione di un documento di identità valido alla data di scadenza del bando;

-          eventuali liberatorie per l’uso di immagini fotografiche che ritraggano persone riconsocibili.

Gli elaborati pervenuti successivamente alla scadenza indicata non verranno presi in considerazione.

Allo scadere dei termini per la presentazione delle opere, le e-mail verranno protocollate in ordine di arrivo e raccolte in forma anonima per consentire i lavori della giuria.

Art. 6.   LAVORI DELLA GIURIA

Le opere partecipanti saranno valutate da un’apposita giuria di esperti.

I membri della giuria saranno in numero dispari e verranno scelti tra personalità della cultura e della comunicazione, con riferimento alle diverse discipline oggetto del bando. La giuria sarà integrata da alcuni componenti individuati tra i funzionari dipendenti del MiBAC.

I lavori della giuria si potranno svolgere anche in modalità remota, tramite sistemi di videoconferenza, purché sia assicurata la partecipazione contestuale di tutti i componenti. L’esame e la valutazione delle opere verranno effettuate in forma strettamente anonima. Il parere della giuria sarà inappellabile ed insindacabile.

La giuria attribuirà alle opere presentate un punteggio massimo di 100 punti e determinerà una classifica suddivisa per sezioni di concorso, basandosi sulla propria competenza disciplinare e sensibilità artistica e personale, in considerazione dei seguenti aspetti:

-        Qualità complessiva e tecnica dell’elaborato                                                 (fino a 20 punti);

-        Valore dei contenuti                                                                                                   (fino a 30 punti);

-        Originalità della forma espressiva                                                                       (fino a 20 punti);

-        Carattere innovativo nell’interpretazione del concetto di paesaggio   (fino a 30 punti).

Le modalità di lavoro della giuria e di assegnazione dei punteggi per la formazione della graduatoria, saranno definite dai membri della giuria nella seduta di insediamento, nel rispetto degli aspetti valutativi sopra richiamati e dei principi di equità, trasparenza e riservatezza delle operazioni di valutazione.

Art. 7.   RISULTATI E PREMIAZIONI

A seguito della conclusione dei lavori della giuria, la comunicazione degli esiti del concorso sarà inviata a tutti i concorrenti, unitamente all’invito a partecipare alla cerimonia di premiazione, all’indirizzo di posta elettronica o posta elettronica certificata da loro indicato.

I premi assegnati, per ciascuna delle quattro categorie, sono i seguenti

-        1° premio: € 1.000,00 + pubblicazioni sul tema del paesaggio e/o della tutela dei beni culturali

-        2° premio: €  500,00 + pubblicazioni sul tema del paesaggio e/o della tutela dei beni culturali

-        3° premio: €  300,00 + pubblicazioni sul tema del paesaggio e/o della tutela dei beni culturali

I premi potranno essere eventualmente integrati a discrezione della Soprintendenza ABAP CA/OR/SU, qualora si manifestasse la disponibilità di ulteriori fonti di finanziamento pubbliche o private (sponsor).

I premi potranno anche non essere assegnati se la giuria riterrà che non siano pervenute opere meritevoli.

Non saranno ammesse premiazioni ex aequo.

La giuria si riserva la facoltà di indicare uno o più opere degne di menzione per particolari aspetti di qualità, inventiva o eccezionalità della proposta. Ai progetti menzionati non spetterà alcun premio in denaro, ma sarà riconosciuta altra forma di premiazione o riconoscimento di merito.

Lo svolgimento delle premiazioni sarà conseguente alla conclusione dei lavori della giuria e verrà tempestivamente comunicato ai vincitori, a tutti i partecipanti ed agli organi di comunicazione istituzionali e ai mezzi di stampa.

Per il ritiro del Premio sarà necessaria la presenza alla Cerimonia di Premiazione dei vincitori delle quattro sezioni. Nei casi di assenza per motivi di comprovata forza maggiore, valutati insindacabilmente dagli organizzatori, sarà possibile il ritiro da parte di persona appositamente delegata.

I premi non ritirati non verranno assegnati. In nessun caso è previsto l’invio dei premi per posta.

Art. 8.   PUBBLICAZIONE DEGLI ESITI DEL CONCORSO

È facoltà della Soprintendenza ABAP CA/OR/SU e del MiBAC di scegliere di pubblicare, in formato cartaceo o digitale, presso un editore o sul proprio sito web istituzionale, o di promuovere in altra forma (reading letterario per i racconti, le poesie e le sceneggiature o esposizione in mostra per gli storyboard o le fotografie) i risultati del presente concorso al fine di perseguire gli obiettivi di valorizzazione della cultura del paesaggio e la diffusione dei suoi valori  ambientali e sociali.

La scelta di pubblicare solo i lavori premiati, una ulteriore e più ampia selezione o tutti gli elaborati ammessi a concorso rientra nella piena discrezionalità dell’amministrazione organizzatrice e non può costituire motivo di contestazione da parte dei partecipanti.

Art. 9.   DIRITTI ED AUTORIZZAZIONI

La proprietà intellettuale dei testi e delle immagini e i conseguenti diritti restano in capo all’Autore, ma quest’ultimo acconsente all’utilizzo delle opere, senza nulla pretendere, secondo quanto di seguito specificato, e fermo restando il rispetto dei diritti conferiti al promotore del concorso. Tutti i testi e le immagini inviate potranno essere liberamente utilizzate – esclusa ogni finalità di lucro – dalla Soprintendenza ABAP CA/OR/SU e dal MiBAC, fino a 30 mesi, nell’ambito delle manifestazioni culturali collegate al concorso e sui mezzi di promozione e diffusione dello stesso, per l’allestimento di attività culturali e/o esposizioni, per la produzione di materiale informativo, promozionale, editoriale, per la comunicazione delle iniziative istituzionali proprie o del MiBAC e, in generale, per il perseguimento dei propri scopi istituzionali.

I suddetti utilizzi dei testi e delle immagini da parte della Soprintendenza ABAP CA/OR/SU e del MiBAC saranno del tutto liberi e discrezionali garantendo, sempre e comunque, la citazione del nome dell’autore ed il riferimento al presente concorso. L’autore non potrà esigere alcun compenso o avanzare qualsiasi altra pretesa.

Art. 10.                      PUBBLICITÀ

Il bando di concorso, il suo esito e la relativa cerimonia di premiazione saranno opportunamente comunicati e promossi sulla home page  del sito istituzionale della Soprintendenza ABAP CA/OR/SU, al seguente indirizzo internet:  www.sabapca.beniculturali.it.

Verrà inoltre pubblicizzato con adeguata campagna stampa presso le testate nazionali generaliste e specializzate in materia di narrativa, letteratura, fumetto, cinema, fotografia, architettura e paesaggio, gli ordini professionali, le università, le accademie d’arte e altri istituti e associazioni affini per argomento.

Art. 11.                      INCOMPATIBILITÀ

Preliminarmente alla nomina della Giuria, ciascun componente dovrà sottoscrivere una dichiarazione che attesti l’assenza di eventuali cause di incompatibilità - per rapporti di parentela fino al terzo grado, rapporti professionali e/o di collaborazione in corso al momento della valutazione degli elaborati – con alcuno dei concorrenti. La dichiarazione sarà attestata sull’elenco degli iscritti al concorso, redatto senza distinzione tra le Sezioni tematiche e senza relazione con gli elaborati presentati.

Art. 12.                      ALTRE NORME

La partecipazione al concorso implica l’accettazione integrale del presente regolamento, senza alcuna condizione o riserva, e l’utilizzo dei propri dati ai sensi del D. Lgs. 196/2003. La mancanza di una sola delle condizioni che regolano la validità dell’iscrizione determina l’automatica esclusione dal concorso.

Art. 13.                      COPERTURA FINANZIARIA

L’iniziativa del concorso trova la necessaria copertura finanziaria con risorse a valere sul bilancio della Soprintendenza ABAP CA/OR/SU e in forza del contributo concesso dalla Fondazione di Sardegna, che contribuirà alla costituzione del monte premi di concorso.

È inoltre previsto, per i progetti che abbiano ad oggetto la sceneggiatura di un cortometraggio, un contributo della Fondazione Sardegna Film Commission per la location scouting da suddividere tra i beneficiari delle opere più meritevoli.

Art. 14.                      SOGGETTI ISTITUZIONALE COINVOLTI

L’Ente banditore è il MIBAC_Ministero dei Beni e delle Attività Culturali nella sua articolazione periferica costituita dalla Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Cagliari e le province di Oristano e Sud Sardegna, Sede centrale: 09123 Cagliari, Via Cesare Battisti, 2.

La segreteria organizzativa è incardinata nella Segreteria del Soprintendente e in quella dell’Area Funzionale “Paesaggio”, eventualmente integrata.

Art. 15.                      RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 4 della Legge n. 241/1990, dell’art. 31 del D.lgs. n.50/16 e ss.mm.ii.,  il Responsabile del Procedimento è l’ing. Antonella Sanna, Funzionario Architetto presso la Soprintendenza ABAP CA/OR/SU, responsabile dell’area funzionale “Paesaggio”.

Il RUP è a disposizione per eventuali richieste di chiarimento e informazioni da inoltrare esclusivamente in forma scritta all’indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) della Soprintendenza ABAP CA/OR/SU (mbac-sabap-ca@mailcert.beniculturali.it) fino a dieci (10) giorni prima della scadenza del bando. La risposta alle FAQ dei partecipanti saranno progressivamente rese disponibili nello spazio dedicato sul sito della citata Soprintendenza ABAP CA/OR/SU (http://www.sabapca.beniculturali.it/ ).

Le risposte alle FAQ nonché le ulteriori prescrizioni pubblicate nella pagina del concorso costituiscono parte integrante e sostanziale del presente Bando, da considerarsi vincolanti per tutti i concorrenti. Pertanto costituisce onere di ogni soggetto interessato consultarne puntualmente i contenuti.

 

Il RUP                                                                                                  IL SOPRINTENDENTE

Ing. Antonella Sanna                                                                                         Maura Picciau

undefined


Leggi qui per maggiori dettagli.

Scadenza: 28.10.2019

Share Button