Premio Parco Balossa - II edizione Arti Visive

Premio Parco Balossa – II edizione

Promosso da CASA TESTORI, NOVATE MILANESE e PARCO NORD MILANO in collaborazione con Comune di Novate Milanese, Comune di Cormano e Cascina Balossa

SCADENZA INVIO CANDIDATURE: 28 maggio 2018
ESITO: 17 giugno 2018

IL PARCO DELLA BALOSSA
Il Parco della Balossa sorge tra i comuni di Novate Milanese e Cormano, fa parte del Parco Nord Milano. Si tratta di un parco agricolo, aggredito ai suoi confini dall’edificazione che ha caratterizzato lo sviluppo edilizio dei comuni di prima fascia dell’hinterland milanese. Anche oggi è toccato da ulteriori trasformazioni, in corso lungo l’asse Rho-Monza e, proprio la sua localizzazione ha una forte valenza ecologica, in quanto costituisce un tassello fondamentale di un corridoio verde tra due aree naturali molto diverse ma ormai consolidate: lo stesso Parco Nord e il Parco delle Groane. Legato, con l’omonima cascina, all’antica storia agricola del territorio lombardo, il Parco della Balossa ricerca un riconoscimento diffuso da parte della collettività, in un delicato momento di difficoltà per la sua stessa natura produttiva, che chiede, probabilmente, un ripensamento della sua identità.

NOVATE MILANESE, CORMANO e LA CASCINA
Novate Milanese e Cormano costituiscono i due poli urbani che delimitano il Parco della Balossa. Per questa ragione i comuni delle due città collaborano al progetto per la riconoscibilità del parco, nel tentativo di costruire un’immagine collettiva di spazio pubblico. I comuni di Novate Milanese e di Cormano mettono a disposizione i propri canali di comunicazione e si pongono come punto di riferimento per il coinvolgimento delle comunità territoriali locali. La Cascina Balossa mette a disposizione storia e testimonianze orali sulla storia agricola del Parco e sulle vicende umane che hanno coinvolto generazioni di braccianti lombardi.

OUTPUT RICHIESTO
La richiesta è un progetto artistico che sfoci in un’installazione finale in grado di riassumere la duplice valenza espressiva di creatività dell’artista e, al contempo, di rielaborazione dell’identità del territorio sottratto allo sviluppo edilizio dei sobborghi. Il lavoro dovrà essere l’esito di un processo che avrà individuato i punti chiave del territorio di riferimento, interfaccaindosi con la sua storia. Sarà considerato un elemento determinante del progetto il coinvolgimento del percorso di attraversamento del parco (ingressi, crocevia, strada) ed, eventualmente, la creazione artistica di elementi d’arredo, quali panchine o archi, purchè parti integranti dell’opera e/o del suo processo.

L’artista selezionato avrà diritto a un gettone premio di 1000 euro, oltre a un budget massimo di 2000 euro per la realizzazione del progetto stesso, che verrà rimborsato dietro presentazione dei giustificativi di spesa. Ogni spesa da sostenersi andrà preventivamente sottoposta agli organizzatori.

 

 


Leggi qui per maggiori dettagli.

Scadenza: 28.5.2018

Share Button