IL DECLARO – Contest d’Arte Creativa per giovani artisti Arti Visive

IL DECLARO – Contest d’Arte Creativa per giovani artisti

Contest d’Arte Creativa – Il Declaro

In occasione del 72° compleanno di Antonio Verri, EduVita presenta “IL DECLARO – Contest d’arte creativa”, un’iniziativa rivolta ad artisti e aspiranti artisti, per celebrare la sua memoria con e nella forma d’espressione per la quale Verri stesso ha dato la vita: l’arte.

 

ANTONIO L. VERRI

..era, è stato ed è un’inguaribile intellettuale salentino, instancabile promotore di cultura a livello locale ed internazionale, fautore di arte a 360°, dalla scrittura, alla poesia, dal giornalismo all’espressione grafico-visuale.

 

TEMA

Il contest prende il nome da “Il Declaro”, un’opera letteraria che Verri sognò per tutta la vita, ma a causa della sua morte improvvisa non riuscì mai a portare a termine. Il Declaro, il libro dei libri, è stato per Verri una sfida non-realizzata, che lo ha affascinato, sedotto, tormentato, quasi fino l’ossessione, durante tutta la sua vita. Allo stesso modo, EduVita lancia una sfida ai giovani artisti e non: catturare l’essenza sfuggevole de Il Declaro per tradurla in arte visuale; per rappresentarla graficamente, attraverso un dipinto, un disegno o un’illustrazione digitale.

“Il nostro desiderio è quello di aprire un dialogo tra l’inafferrabile arte di Antonio Verri e le giovani generazioni; offrire agli artisti di oggi l’opportunità di ri-creare l’incanto a cui Verri ambiva, dare forma ai suoi sogni.” (Damiano e Hanna, promotori culturali di EduVita)

I partecipanti dovranno realizzare un’opera visuale ( un dipinto, un disegno, un’illustrazione digitale) che rappresenti Il Declaro, secondo la propria rielaborazione artistica, libera e creativa.

E a questo punto la domanda sorge spontanea – Ma “Il Declaro” cos’è?

Scopritelo e …lasciatevi ispirare:

La sfida consiste nel dare forma, a qualcosa che forma non aveva e ancora non ha, come leggiamo nelle accattivanti parole di Antonio Errico¹, fraterno amico di Verri.

“Aveva un sogno Antonio Verri, il grande folle sogno di un libro profondo e immenso, smisurato, che fosse tutto e nulla, riflesso e inconsistenza, nuvola e macigno. Perfezione. Sognava un libro, Verri: una forma gigantesca, gravida di corpi, di linguaggi, di silenzi e voci, di segni d’ogni sorta, insegne luci balbettii colori. E poi brusii, poi ritmi affannosi o pacati, come fossero respiro, palpito di cuore”

“Dev’essere digressione, iterazione, fuga, armonia e disarmonia, eco e risonanza, dev’essere sempre flusso e fluttuazione, materiale che si fa e disfa in continuazione, che si gonfia, si spande, si dilata, che chiude dentro sé ogni codice, tutte le immagini possibili, le possibili scritture, trasparenze, riflessi, le movenze dei corpi, tutte le possibili memorie, i possibili racconti”

“Voleva una lingua nuova, che fosse misura e precisione, essenzialità, sonorità e ritmo, il risultato di una mistura di lingue che gli consentisse di costruire il non libro, il testo che genera se stesso, che si riproduce all’infinito, che si sbriciola, si lacera, e poi si ricompone. Ecco: questo era il suo Declaro.”

Sognava di generare un Declaro, un libro poroso, una grande bolla, che pulsa, eccede, s’ingrossa, s’infiamma, che chiude dentro sé l’inizio e la fine, l’urlo e il silenzio, le storie che mai nessuno ha raccontato…

Il Declaro doveva inglobare, invadere, avvolgere, assorbire il mondo, stringerlo nel suo recinto, nelle sue trame.

Il Declaro cresceva, prendeva corpo. Era corpo. E come ogni corpo si nutriva: del corpo di Verri, della sua vita, del suo pensiero.

Stefan non poteva più riuscire a dominarlo, non riusciva più a resistere al suo incanto.

 

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Il contest è aperto a tutti i giovani di età compresa tra 15 e 35 anni,  artisti o aspiranti artisti. 

I partecipanti dovranno inviare la loro opera in formato digitale PNG o JPG di alta qualità entro le ore 12 del 22 maggio 2021 all’indirizzo email ildeclaro@eduvita.it o consegnarla a mano presso il centro EduVita – Lecce, previo appuntamento. Insieme all’opera è richiesta una breve presentazione del partecipante, con NOME, COGNOME, PROVENIENZA  e l’autorizzazione del trattamento dei dati ai fini del concorso. Il contest è gratuito: non sono richieste quote di partecipazione.

 

PREMI

Ai primi tre classificati sarà consegnata la targa di riconoscimento “ Il Declaro – Contest d’arte creativa – in memoria di Antonio Verri”, durante la cerimonia di premiazione prevista per giugno 2021.

Le opere vincitrici diventeranno i banner visuali del sito ufficiale di Antonio Verri, attualmente in progettazione. I nomi dei vincitori saranno citati sul sito stesso, previa esplicita autorizzazione degli stessi.

I vincitori riceveranno inoltre dal Comitato “On Board – Premio Verri” di Lecce, la rivista bimensile “On Board” del CRS (Centro Regionale Servizi di Lecce) del 1990 di Antonio L. Verri. (vedi sito web di riferimento per sapere di più).

 

VALUTAZIONE E ASSEGNAZIONE DEI PREMI

Le opere saranno valutate da una commissione di esperti d’arte e di Verri, composta da:

  • Lucio Conversano, pittore, scultore e insegnante presso liceo artistico
  • Yulia Solod, pittrice, designer e insegnante di Mosca (Russia)
  • Il team di EduVita

 


Leggi qui per maggiori dettagli.

Scadenza: 22.5.2021

Share Button