4° Premio Internazionale Generazione Contemporanea Arti Visive

4° Premio Internazionale Generazione Contemporanea

LUISS Creative Business Center bandisce la quarta edizione del Premio Internazionale Generazione Contemporanea con l’obiettivo di promuovere l’arte contemporanea italiana e straniera, sostenere gli artisti under 35 e ampliare la collezione permanente d’arte contemporanea dell’Università LUISS Guido Carli.
Il concorso prevede l’assegnazione di un premio in denaro del valore di € 4.000,00, conferito al primo classificato come acquisto dell’opera, e la partecipazione dei tre finalisti alla mostra conclusiva del LUISS Master of Art.  
 
La prestigiosa giuria presieduta da Achille Bonito Oliva  critico d’arte e responsabile scientifico del Master of Art, e’ composta da:
 
·       Paolo Baratta – Presidente Biennale di Venezia
·       Anna Coliva – Direttrice Galleria Borghese
·       Roberto Cotroneo – Giornalista, scrittore e fotografo italiano
·       Margherita Guccione – Direttrice MAXXI Architettura
·       Pia Lauro – curatore indipendente e diplomata LUISS Master of Art
·       Giovanna Melandri – Presidente Fondazione MAXXI
·       Domenico Piraina – Direttore PAC – Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano
·       Luca Pirolo – Direttore LUISS Master of Art
·       Michelangelo Pistoletto – Direttore Artistico Cittadellarte – Fondazione Pistoletto
·       Monique Veaute – Presidente Fondazione Romaeuropa
·       Andrea Viliani – Direttore Generale Madre · Museo d’arte contemporanea Donnaregina
·       un rappresentante del Collettivo Curatoriale della IX ed. del LUISS Master of Art
 
Il concorso prevede che le opere candidate sviluppino un tema specifico, basato sul seguente concept: Che cosa si può intendere oggi con habitat? Habitat è uno stato attivo, un meccanismo di funzionamento delle cose, che deve essere dinamico per poter evolvere. Come l’uomo. A ben guardare, la specie umana è l’unica in grado di creare delle condizioni endogene che facilitino la vita in un certo luogo e al contempo, di adeguarsi alle condizioni allogene che si trova a dover affrontare. L’umanità non solo si adatta all’habitat in cui si trova, ma lo modifica in modo da renderlo più funzionale. L’interrelazione tra la dimensione umana e la contingenza delle cose va a toccare più piani dell’esistenza, pertanto l’intento della mostra è quello di indagare lo stato dell’habitat oggi, proponendo agli artisti una riflessione sull’habitat Naturale, Urbano, Virtuale. Nella relativa traduzione nel linguaggio dell’arte contemporanea, si vuole porre in risalto come questi habitat differenti ma complementari siano dispensatori di risvolti estetici e possano rivestire un ruolo attivo nella definizione dell’opera d’arte.
Invio candidature entro il 21 ottobre 2019.
La partecipazione è gratuita.


Leggi qui per maggiori dettagli.

Scadenza: 21.10.2019

Share Button