Walk-In Studio 2020. Il festival degli spazi e studi d'artista. Archivio

Walk-In Studio 2020. Il festival degli spazi e studi d’artista.

Walk-In Studio invita gli artisti ad aprire i loro studi per organizzare mostre ed eventi che coinvolgano altri autori creando un circuito di scambio e di dialogo anche intergenerazionale.

Gli artisti che parteciperanno al festival non mostreranno solo le proprie opere, ma inviteranno amici e sodali a mostrarle nei propri spazi di lavoro, oppure ospiteranno azioni ed eventi che saranno frutto di scelte condivise.

 

Ma gli “spazi” di creazione dell’artista sono anche e soprattutto i luoghi dove vive e in cui legge il suo tempo. Per questo motivo Walk-In Studio si espanderà sul territorio del vissuto quotidiano, comprendendo performance, proiezioni, concerti, presentazioni, ecc. che si potranno svolgere in ambienti insoliti, pubblici e privati, come pure all’aperto, negli artist run space, negli studi professionali, fino alle case dei collezionisti. Vista la natura multidisciplinare dell’arte contemporanea, le azioni, gli allestimenti e gli eventi proposti saranno molteplici come gli spazi dove si svolgeranno.

Walk-In Studio vuol creare un’occasione di incontro diretto e amichevole tra artisti e territorio, tra autori e pubblico.

Quest’anno invitiamo gli artisti che vogliono partecipare a Walk-In Studio a progettare modalità di condivisione dello spazio e situazioni che traggano stimolo dall’esperienza che stiamo vivendo oggi, dalle sue emergenze e dalle sue complicazioni.

A causa del rischio Covid-19 da molto tempo siamo chiusi in casa, quindi dobbiamo immaginare che il festival si svolgerà a giugno, quando tutti avremo voglia di uscire e ritrovarci, ma probabilmente ci saranno ancora dei limiti e forse il timore di stare vicini.

Pensate quindi il vostro studio come un attrattore, un hashtag, un perno attorno al quale attivare una dinamica, azioni, idee, tipologie d’accesso che permettano alle persone di stabilire un contatto senza avvicinarsi troppo. Progettate con grazia, forse con pudore, magari con ironia, speriamo con grande energia!

Provate a partire dall’agire in quello “spazio d’artista” che è intimo ma anche aperto all’esperienza del quotidiano, al quartiere, alla strada, alla città. Pensate a un Walk-Out Studio!

Tutte le mostre inaugureranno alle 18. Nei giorni successivi all’opening le mostre saranno visitabili su appuntamento: è necessario quindi che i rispettivi organizzatori mettano a disposizione del pubblico un recapito telefonico utilizzabile per prenotare le visite.

Gli eventi (performance, proiezioni, talks, lectures…) inizieranno alle 18 e proseguiranno secondo gli orari che verranno comunicati dai rispettivi organizzatori.

Walk-In Studio non pone nessun limite ai progetti che gli artisti decideranno, ma sarà responsabilità dei singoli autori far sì che mostre o eventi si svolgano nel rispetto delle norme vigenti nel periodo in cui il festival avrà luogo.

La partecipazione a Walk-In Studio è gratuita. I partecipanti sono invitati ad associarsi a Studi e Spazi Festival, associazione no profit che si occupa di organizzare il festival. La quota associativa per il 2020 è di 10 Euro.

Per sapere quale documentazione è necessaria per partecipare, visitate il nostro sito.

 

Leggi qui per maggiori dettagli.

Scadenza: 10.5.2020

Share Button