present_continuous / OPEN CALL Artist Residency Archivio

present_continuous / OPEN CALL Artist Residency

Nell’ambito di present_continuous abbiamo aperto una call per due residenze/borse di ricerca del valore di 4.000 euro l’una dedicate ad artisti contemporanei, con l’obiettivo di confrontarsi su un fondo di stampe della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino.

La call, con scadenza il 13 giugno, vuole porre l’attenzione su archivi e collezioni inerti del nostro paese, riconoscendo ai linguaggi dell’arte contemporanea la capacità di rileggere e riattivare la narrazione, al fine di concepire nuove forme di pensiero critico non solo sul riconoscimento del valore odierno del patrimonio storico-artistico e sui ruoli dei principali enti culturali, ma anche su tematiche contemporanee.
All’artista e/o collettivo si chiede quindi di rinnovare la percezione di archivi e collezioni in deposito come spazi assopiti, contribuendo a provocare cortocircuiti, stimolare dibattiti e dare voce a urgenze sociali e culturali del nostro tempo.
Le raccolte di stampe protagoniste 
Tra il 1860 e il 1890 Torino vive un periodo storico culturalmente fertile, parallelo ad una riorganizzazione politica, nel quale quattro istituzioni del contesto cittadino, l’Accademia Albertina, la Biblioteca Nazionale Universitaria, la Galleria Sabauda (Regia Galleria) e la Biblioteca Reale, sembrano congiunte da medesimi interessi
legati alla volontà di dare rilievo alle proprie raccolte di stampe.
Uno tra i protagonisti di questa storia è il conoscitore Giovanni Volpato, che si occupa di riordinare i fondi della Biblioteca Nazionale e dell’Accademia Albertina, creando degli album definibili veri e propri atlas costituiti da stampe ritagliate, incollate e giustapposte.
Alcuni di questi album, ordinati tematicamente per scuola francese e scuola fiamminga, saranno lo spunto dai quali partire, testimonianza di confronti desiderati al fine di creare connessioni in costante divenire.
Cosa proponiamo? 
 
Ogni artista e/o collettivo selezionato riceverà una borsa di ricerca di € 4.000
con la quale potrà produrre almeno un’opera site specific che verrà presentata nella primavera del 2019 in occasione di un evento pubblico.
All’artista o collettivo presenzierà inoltre ad un percorso formativo di 5 giorni, con curatori e professionisti del settore, volto alla conoscenza del fondo di stampe (5 giorni in autunno 2018 con curatori e professionisti del settore).
Ogni attività dei residenti sarà curata e supportata (assistenza tecnica, alla ricerca e di produzione) dal team di Arteco.
Modalità di candidatura 
I candidati sono invitati a inviare i seguenti documenti redatti in lingua italiana o inglese tramite email all’indirizzo project.arteco@gmail.com:
• Portfolio aggiornato di presentazione dei lavori e progetti svolti (dimensione massima 10 Mb) comprensivo di cv con autorizzazione sottoscritta al trattamento dei dati personali (d.lgs. 196/2003, GDPR UE 2016/679).
• Proposta di progetto che delinea gli specifici interessi di ricerca attinenti allo svolgimento della residenza (formato PDF, massimo 2000 battute).
• Application form disponibile sul sito www.associazionearteco.it
I candidati devono inviare la loro domanda entro e non oltre le ore 12:00 (ora italiana) del 24 giugno 2018. Le applicazioni non complete o ricevute successivamente ai termini suddetti non saranno prese in considerazione.
Arteco confermerà tramite email l’avvenuta ricezione dell’applicazione.

 

undefined

Leggi qui per maggiori dettagli.

Scadenza: 24.6.2018

Share Button