POC: Concorso per collaborazioni artisti / brand Archivio

POC: Concorso per collaborazioni artisti / brand

Jeff Koons, Kiki Smith, Yayoi Kusama, Takashi Murakami, sono solo alcuni nomi dello art system contemporaneo che hanno sviluppato importanti collaborazioni con brand di successo.

E sempre più spesso il mondo dell’arte incontra il mondo della comunicazione. Ma qual è il motivo che spinge artisti di fama internazionale ad affidare il loro messaggio a un bene di consumo? Un connubio forse imperfetto di due forme creative apparentemente distanti, una sorta di sperimentazione di nuovi metodi espressivi che porta indiscutibili vantaggi a entrambe le parti e soprattutto al consumatore.

Se è vero che oggi viviamo in un contesto in cui tutti gli aspetti della società sembrano svuotarsi di senso e di valore, in cui le immagini che quotidianamente scorrono sotto i nostri occhi sono spesso prive di concretezza e significato, in cui la cultura sembra relegata in uno spazio avulso dal resto della società, capiamo bene che l’esigenza di trovare spazi di riflessione capaci di coinvolgere un pubblico sempre più vasto, diventa una necessità, addirittura una responsabilità.

D’altronde, le aziende produttrici investono con sempre maggior forza sulla ricerca di strategie di branding, capaci di trasformare il prodotto commerciale in un’esperienza per il consumatore.
Esse sono attori sociali e non solo commerciali, legittimati a parlare di fenomeni culturali e politici, a difendere una visione del mondo, a prendere posizione sulle questioni che contano.
E, a maggior ragione, l’arte deve prendersi uno spazio nella pubblicità, nei prodotti, nel packaging, deve essere apprezzata nel suo fondamentale ruolo umano, sociale e civilizzatore.

L’arte fornisce da sempre una costante possibilità di rilettura del mondo, ha il potere di trasformare la società attraverso la rottura di linguaggi espressivi precedenti, è capace di destare emozioni potenti e complesse, che non sono di ordine semplicemente estetico, ma coinvolgono l’intero ambito della nostra esistenza.

Seguendo questa traiettoria, Popack ha sviluppato un concept nuovo di diffusione e fruizione dell’arte contemporanea per darle la benvenuta nella vita di tutti i giorni. 

La selezione
 
Attraverso questo bando, Popack seleziona i migliori artisti che per i prossimi tre anni avranno la possibilità di sviluppare progetti culturali pensati appositamente per la diffusione attraverso beni di largo consumo.
L’obiettivo è trasformare gesti semplici e quotidiani, come bere un caffè o stappare una bottiglia di vino, in un’esperienza estetica completa, visiva e tattile, di contatto con l’arte contemporanea

Non si tratta solo di differenziare e personalizzare il prodotto per renderlo più appetibile, ma di rendere il prodotto veicolo di messaggi culturali, uno strumento per comunicare stimoli al consumatore e invitarlo ad aprire spazi di confronto e di riflessione. Il prodotto tradizionale diventa oggetto d’arte, il consumatore fruitore di un prodotto culturale.


Leggi qui per maggiori dettagli.

Scadenza: 30.6.2019

Share Button