26° Sguardi Altrove International Film Festival Archivio

26° Sguardi Altrove International Film Festival

È on-line il bando di concorso di Sguardi Altrove Film Festival, la rassegna dedicata al cinema e ai linguaggi artistici al femminile, che quest’anno festeggia la sua 26° edizione a Milano nel mese di aprile (date in via di definizione).

Sul sito www.sguardialtrovefilmfestival.it/nw/bando-di-concorso-2019-itaeng/ sono reperibili la scheda di partecipazione e il regolamento del concorso. La scadenza delle iscrizioni è fissata per il 1 febbraio 2019.

Evento dal respiro internazionale, Sguardi Altrove ha come scopo principale la riflessione sui temi legati al mondo femminile, calati in un contesto culturale, politico e sociale a livello internazionale. Il Festival si propone anche come luogo di dialogo interculturale e di confronto critico con cinematografie “altre”, promuovendo la circolazione di quelle opere che sebbene di buon livello trovano difficoltà a entrare nei circuiti delle sale commerciali.

Tante le novità di questa XXVI edizione a cominciare dal tema che farà da filo conduttore alle varie sezioni e attività del festival: ‘Bellezza e coraggio: plurale femminile contemporaneo’.  Il Focus dell’edizione 2019 sarà invece dedicato alla cinematografia portoghese. Per le retrospettive, in programma anche un omaggio alle Pioniere del Cinema Europeo.

Per il secondo anno consecutivo, il festival propone tre sezioni competitive: Nuovi Sguardi, concorso internazionale dedicato ai lungometraggi e ai documentari a regia femminile, con il Premio Cinema Donna 2018; Sguardi (S)confinati, concorso internazionale riservato ai cortometraggi sempre a regia femminile, con il Premio Talent Under 35; e #FrameItalia,  concorso italiano lungometraggi e documentari a regia mista che concorrono per il Premio del Pubblico 2018.

Torna anche Diritti Umani, oggi la consueta sezione internazionale non competitiva aperta anche ai film a regia maschile, riservata a documentari e docu-fiction, incentrati principalmente sui temi delle violazioni dei diritti umani nel mondo, sia in tempo di pace che in relazione a situazione di guerre e altri conflitti, sociali e politici.

Eventuali altre sezioni non competitive potranno essere aggiunte nel corso dell’organizzazione del festival.

Le sezioni competitive sono aperte esclusivamente ai film completati dopo il 1° marzo 2017. I premi saranno assegnati da giurie composte da un minimo di tre membri selezionati tra esponenti del mondo cinematografico e culturale italiano e internazionale. Il comitato selezionatore informerà i partecipanti delle sue decisioni entro il 20 marzo 2019.

 


Leggi qui per maggiori dettagli.

Scadenza: 01.2.2019

Share Button